Auto d’epoca da restaurare, affidati a un esperto!

Style Car è un punto di riferimento per chi possiede auto d’epoca da restaurare e vuole affidarsi a un carrozziere e meccanico esperto nel ripristino di questa tipologia di veicoli. Nella nostra officina ad Albese con Cassano c’è un team specializzato nel restauro conservativo di auto storiche di valore. Dalla carrozzeria alla parte meccanica, siamo in grado di curare il restauro di auto d’epoca a regola d’arte.

Grazie a una serie di interventi specifici, siamo in grado di riportare le auto che arrivano presso la nostra officina al loro antico splendore. Restauriamo auto di ogni epoca e marca. Il nostro obiettivo, quando svolgiamo questo tipo di lavorazioni, è raggiungere la perfezione nel ripristino delle condizioni originali del veicolo. Curiamo ogni particolare per vedere i nostri clienti, molto attenti ai dettagli, sempre soddisfatti.

INDICE

  1. I cultori di auto d’epoca da restaurare
  2. Come si esegue il restauro di un’auto d’epoca?
  3. Componenti dell’auto d’epoca da restaurare

 

1. I CULTORI DI AUTO D’EPOCA DA RESTAURARE

I cultori e i collezionisti di auto storiche solitamente nutrono un grande rispetto verso questi veicoli e la loro autenticità. Molti intenditori decidono di investire nell’acquisto di questi mezzi per poi affidarli a un team di esperti in restauro. Un professionista del settore deve necessariamente conoscere e condividere tale rispetto nel suo lavoro, per salvaguardare le peculiarità dell’auto, durante il restauro. Ciò significa che nel restauro di auto d’epoca è indispensabile mantenere un veicolo come è stato fabbricato.

Lo staff della nostra azienda che si occupa di riparare le auto storiche conosce a fondo le tecnologie impiegate nell’epoca di costruzione di ciascun veicolo. I nostri operai qualificati hanno competenze specifiche nei materiali impiegati nonché nei metodi di fabbricazione delle auto d’epoca. Poniamo particolare attenzione all’interpretazione dei disegni presenti, che spesso hanno un significato universale e consentono di riconoscere il pezzo di ricambio del costruttore giusto.

2. COME SI ESEGUE IL RESTAURO DI UN’AUTO D’EPOCA?

Il restauro di un’auto d’epoca sportiva o standard è un’operazione che ha lo scopo di riportare il più possibile un veicolo storico alle sue condizioni originali, per l’utilizzo in strada. Quando sono necessarie delle ricostruzioni, queste devono essere effettuate in modo coerente con i materiali utilizzati al momento della produzione.

Una fase importante per procedere in questo lavoro è la ricerca delle componenti di ricambio. Laddove non si dovessero reperire i ricambi originali, siamo in grado di ricorrere ad adattamenti che non alterino l’autenticità del componente.

Un altro aspetto fondamentale in questo settore è la conservazione di tutta la documentazione degli interventi eseguiti nel tempo.

Il restauro conservativo

Ogni automobile è un bene per natura deperibile. Quando un cliente ci affida un’auto da restaurare, di solito ci richiede di mantenere un approccio conservativo. Ci occupiamo della sostituzione delle parti mancanti o ammalorate, per rendere il veicolo utilizzabile nel suo stato originario. In un lavoro eseguito a regola d’arte, le parti restaurate si devono fondere con il resto del veicolo e risultano riconoscibili sono se si esegue un’ispezione approfondita. Ciò che caratterizza il restauro conservativo rispetto alle comuni riparazioni di un’auto moderna, quindi, è l’uso di ricambi originali o il ricorso a ricostruzioni coerenti con i disegni originali.

3. COMPONENTI DELL’AUTO D’EPOCA DA RESTAURARE

Prima di iniziare l’operazione di ripristino, eseguiamo una diagnosi dettagliata delle condizioni del mezzo. Smontare completamente un veicolo storico rappresenta un processo delicato, ma necessario se si vuole accedere alle componenti a maggior rischio di usura, generalmente non visibili dall’esterno. Se la revisione completa non viene effettuata da tempo, è probabile che le parti gravemente corrose si rompano. Tra gli elementi che analizziamo, ci sono:

  • motore,
  • carrozzeria,
  • elementi della trasmissione,
  • impianto elettrico,
  • assale anteriore e sterzo,
  • impianto frenante,
  • ruote e pneumatici,
  • rivestimenti interni,
  • capote.

Quando curiamo il restauro di auto d’epoca sportive o utilitarie, identifichiamo ciascun materiale e componente utilizzato per la sostituzione di parti storiche del mezzo, tramite marcature permanenti. Sebbene ogni modifica necessaria si esegua nel rispetto della struttura originale, talvolta è inevitabile ricorrere a componenti o tecnologie non disponibili all’epoca della costruzione del mezzo.

Quali sono i veicoli storici?

Quanti anni deve avere una macchina per essere d’epoca? Si parla di veicoli storici in caso di vetture costruite da oltre trent’anni. In Italia l’auto d’epoca deve essere radiata dal PRA - Pubblico Registro Automobilistico. L’idea di “patrimonio storico” in cui si include questa tipologia di beni si riferisce all’insieme di idee, progetti e realizzazioni che hanno condotto alla sua costruzione. La vettura diviene, quindi, un bene culturale di interesse generale. Da un punto di vista storico, il vero patrimonio non si limita, quindi, agli oggetti ritenuti “usualmente importanti”.

Su quale auto d’epoca investire?

Guidare un’auto storica regala a ogni conducente una sensazione magica che vale l’investimento nell’acquisto e nella manutenzione di questo tipo di mezzo di trasporto. Inoltre, ci sono diversi modelli di Porsche, Alfa Romeo, Mercedes-Benz, Opel e BMW d’epoca che rappresentano un ottimo investimento anche per la rivendita sul mercato.